IL CENTRO STORICO DI RUST

Tutta l’area della città vecchia di Rust, che è certamente una delle più pittoresche nel suo genere, è monumento nazionale. Le numerose abitazioni borghesi risalenti al XVI-XIX secolo si caratterizzano per le facciate in stile rinascimentale o barocco ottimamente conservate, con splendide cornici a ornamento di portoni e finestre, bovindi e decorazioni a stucco e con stemmi. Il centro città copre una superficie di circa 9 ettari ed è abitato da circa 320 persone.

Quando la città libera di Rust, nel 1975 – insieme a Salisburgo e Krems – è stata scelta dai delegati del Consiglio d’Europa di Strasburgo, come città modello per l’Anno europeo del patrimonio architettonico, la motivazione spiegava che si era volutamente fatto riferimento a una piccola città in cui – a differenza di molte altre località di importanza storica – non si ravvisava alcun segno di decadenza nei quartieri residenziali. La scelta cadde appunto su Rust perché qui la città vecchia era viva e non era stato oggetto di una ‘rivitalizzazione’.

Il centro storico della città è soggetto alla tutela della “Convenzione dell’Aia per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato”. Tavole di colore bianco-blu indicano i singoli monumenti.

Le abitazioni possiedono ancora oggi l’originaria funzione di luogo per abitazione e attività professionale degli abitanti.

Nel 2001, la città vecchia di Rust insieme alla regione Fertö-to - Neusiedler See è stata inserita nella lista dei beni Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Inoltre, Rust è già stata insignita del riconoscimento “Schönste Stadt des Burgenlandes” – città più bella del Burgenland – a motivo del suo impegno in favore della tutela della cultura e delle bellezze architettoniche.



One moment please, data loading ...

Nach oben