Il festival dell’oca “Gans Burgenland”
Un festival pannonico per buongustai e intenditori


Ogni anno, in autunno, il Burgenland presenta il festival gastronomico “Gans Burgenland” durante il quale, da inizio settembre fino a dicembre inoltrato, si tengono 40 eventi e offerte che ruotano intorno al simbolo ‘pennuto’ della regione. La gamma delle offerte spazia da workshop in cui si illustra la cernita della piuma per passare a eventi dedicati a San Martino, fino a deliziosi menu di gala in cui la protagonista è, ovviamente, l’oca.  

Fino agli anni ’60 del secolo scorso, le oche erano una componente fissa dell’immagine della Pannonia e la loro carne, arrostita e croccante, era il piatto forte di ogni pietanza festiva. Poi anche l’oca è precipitata nell’oblio. Nel 2002, un gruppo di allevatori attenti, ha deciso di riunirsi in un’associazione nota col nome di “Südburgenländische Weidegans” e, in breve tempo, ha favorito la rinascita dell’allevamento di questo tradizionale animale da cortile.

Attualmente, nel Burgenland, sono state raggiunte le 6.000 unità: le oche sono nutrite con l’erba grassa dei pascoli locali che rende le loro carni succose e con il giusto contenuto di grassi, per la gioia di buongustai e intenditori. Per la gastronomia e l’industria alberghiera, per le istituzioni culturali e i produttori di specialità regionali, ci sono ragioni sufficienti per dedicare un festival a questo ‘pennuto’ particolarmente amato e apprezzato. Così anche quest’anno, da inizio settembre fino a metà dicembre, una serie di eventi gustosi darà nuovamente un forte impulso alla tradizione dell’oca della Pannonia.



One moment please, data loading ...

Nach oben