IL “GRENZERFAHRUNGSWEG BILDEIN”
SCOPRIRE – SPERIMENTARE - PERCORRERE

Bildein – il “paese senza confini” è oggigiorno sinonimo di apertura mentale, accoglienza e tolleranza. A motivo della sua posizione al confine con l’Ungheria, la sua storia è stata movimentata. Il “Grenzerfahrungsweg” – il sentiero dell’esperienza di confine – è un percorso pedestre per giovani e meno giovani. Attraverso una gran numero di postazioni imponenti (labirinto, bunker risalente alla Seconda Guerra Mondiale, trincee, ponti di confine, torri di avvistamento, gioco senza frontiere, ponti galleggianti, ecc.) si cammina sul confine austro-ungarico, attraversando la Pinka e tornando indietro a piedi lungo la riva opposta del fiume. Il “Grenzerfahrungsweg” è un’esperienza davvero speciale.
Mentre per un verso il sentiero, attraverso le diverse stazioni, invita a spostare l’attenzione sulla storia e la vita delle zone di confine, dall’altro conduce talvolta l’escursionista a esplorare e a guardare anche i propri limiti personali. Incastonato nel paesaggio idilliaco della valle Pinkatal, nelle due ore di percorso lungo questo tragitto è possibile raccogliere informazioni interessanti su confini, frontiere e – perché no? – limiti di ogni tipo. Le stazioni orientate all’interattività illustrano e ripercorrono eventi di tipo storico, culturale e paesaggistico. Il punto di partenza di questo percorso à la piazza del paese di Bildein sulla quale sorge la “casa della storia” del Burgenland.



One moment please, data loading ...

Nach oben